Le parole e gli album di Paolo Conte

amada mia

1987 - Aguaplano

Amada Mia

Amada mia, amada mia
Dietro a quell'auto, via nella sua scia
Amada mia, amada mia
Qualunque cifra, anche una follia
Amada mia, amada mia
Amada mia, che sei stata mia

Questo un clacson, qui si insegue una donna

questo un clacson, clacson da sarabanda
ahi, che bel tipo sei,
che romanzante meraviglia
ahi, che bel tipo sei,
amada mia, amada mia

Qualcuno ti ama, e sa parlartene
Qualcuno ti ama, e sa descriversi
Qualcuno ti ama, e sa convincerti

Questo un clacson, qui si insegue una donna

Labbra da russa, labra da baraonda
Ah, che bel tipo sei,
Che romanzante meraviglia
Ah, che bel tipo sei,
Amada mia, amada mia

Questo sito non è legato in alcun modo con Paolo Conte e/o con case discografiche, si tratta di sito amatoriale.

Sito conforme agli standard XHML e CSS2, per una visione ottimale si consiglia l'uso del browser Firefox

GB2001