Le parole e gli album di Paolo Conte

naufragio a milano

1975 - Paolo Conte
1988 - L'album di Paolo Conte (compilation)
2006 - Wonderful (compilation)

Naufragio A Milano

Integrazione, parola amara
collacamento miezzociemento,
orario fisso e frastuono dinta capa
Chist opaese erraggiuniere
uommene, fimmene, creature
tutti raggiunano a tutte quante lore

lo comme puozzo raggiun
e comme puozzo raggiun,
si raggiuno luocchie chiagne fora milleciento lagreme
i maggia scurd osole, i maggia scurd o mare e lacque chiare
i maggia scurd lerba e avoce antica dosilenzio
miezzovico e acaccavella e oputip - E come puozzo raggiun.

Ah, stu naufragio dinta Melano senza na varca e pure senza omare
e tu me dici stasera usciamo e dove?

Vie scanisciute e figure ignote, lampade al neon - Carmela cara,
torniamo a cuccia, oin, ca nun cosa -

E zitti senza raggiun, e commo puozzo raggiun,
si raggiuono luocchie chiagne fora milleciento lagreme,
nun ce resta che lammore, nu disperato, antico, eterno ammore,
se smorza aluce abranda cigolando inta nuttata fridda
tutti i mali nosti fa pass - E comme puozzo raggiun
E stu naufragio dinta Melano
se chiamma un nome: Immigrazione,
immigrazione signiffica terrone -
E poi terrone vuol dire fame
vuol dire suonno vuol dire figli
vuol dire paese volato via vuole dire nustalgia

Eh, comme puozzo raggion, e comme puozzo raggiungere

Questo sito non è legato in alcun modo con Paolo Conte e/o con case discografiche, si tratta di sito amatoriale.

Sito conforme agli standard XHML e CSS2, per una visione ottimale si consiglia l'uso del browser Firefox

GB2001